LE TENEBRE SONO SCONFITTE, VINCE LA LUCE E LA VITA!


Anche quest’anno festeggiamo la S. Pasqua, anche in questo periodo così assurdo e incredibile.
Nessuno può cancellarla o rubarla: è per sempre e per tutti dentro la storia, dentro di noi. E’ la vittoria conquistata da Gesù per il mondo intero; è il dono immenso e insuperabile che il Padre, il Figlio e lo Spirito ci hanno regalato; è l’immagine e il volto che Dio ha rivelato di sè, in modo definitivo; è luminoso e insondabile abisso di amore e di vita.
“Tutto passa, niente ti turbi e ti spaventi, Dio resta accanto a te, per difenderti e farti vivere”.
Attenti a non confondere le apparenze con la realtà: il Padre non ha abbandonato il Figlio sulla Croce, nella solitudine e nel gelo della morte; il Figlio non abbandona noi, poveri e a volte peccatori, in mezzo alle tempeste e nella paura… Ci ha conquistati a caro prezzo e nessuno potrà più separarci dal suo amore. Questa è la realtà vera, la roccia dove porre sicuri i nostri piedi e costruire la nostra solida casa. Da qui si riparte, si ricomincia a costruire…
Mentre rivolgo i mei migliori auguri per una Santa Pasqua vissuta nella fede e nella serenità agli abitanti di Bellano, Vendrogno e di tutte le altre frazioni, permettete che faccia i complimenti e ringrazi di vero cuore tutti coloro che, in diversi modi ma col medesimo intento, si sono prodigati per aiutare le persone, soprattutto le più deboli e per servire il prossimo nel bisogno. Singoli cittadini nella logica di buon vicinato, le diverse realtà associative presenti sul territorio, l’Amministrazione per le sue competenze: da subito tutti hanno risposto con generosità e intelligenza alle molteplici richieste, nel segno dell’unità e dell’aiuto reciproco. Di questo sono orgoglioso e felice perchè è la prova che la Pasqua ha generato vita buona, vita di Dio, nel nostro quotidiano. Grazie, continui a guidarci il Signore, e noi, ancor più, affidiamoci a Lui!
Insieme al mio saluto, tanti cari auguri,
don Emilio

Autore dell'articolo: admin7186