GLI AUGURI DEL PARROCO AL PERSONALE, ALLE FAMIGLIE E AI BIMBI DELLA SCUOLA MATERNA “T.GROSSI”

Un cordiale saluto alla nostra cara e preziosa Scuola Materna!

Che vuol dire a tutti coloro che con il proprio impegno, lavoro e intelligenza, ne permettono il funzionamento e ne garantiscono la qualità; a tutte la famiglie che credono in questa realtà e le sono vicini con affetto e disponibilità; ai nostri bimbi che sono il nostro tesoro e il motivo per cui questa Scuola esiste…

Devo ancora conoscere molti di voi, ci metterò del tempo a imparare i vostri nomi, ma con queste parole vorrei consegnarvi la mia vicinanza, il pensiero e la preghiera che elevo per voi. Viviamo un momento drammatico e unico, strano e impensabile, carico di sofferenza e dolore che a volte ti investe e ti tocca da vicino. Abbiamo però un compito: quello di trasformare in feconda occasione di bene questa triste situazione. Dobbiamo farlo noi, dobbiamo farlo insieme!

Quante volte ci siamo detti: “siamo sempre di corsa, non abbiamo tempo per parlarci e ascoltarci in famiglia, per giocare con i nostri figli. Arriviamo sfiniti a sera e non riusciamo neppure più a pregare, a trovare tempo per Dio…”. Ora invece dobbiamo fermarci, possiamo riflettere, forzatamente “rinchiusi” in casa abbiamo l’opportunità di usare questo tempo non come spazio per far esplodere le tensioni e dare sfogo alle nostre insoddisfazioni, ma come occasione per riscrivere le nostre relazioni, per raggiungere il nostro intimo e ascoltare cosa ci sussurra, per regalarci sguardi, sorrisi e parole nuove che facciano brillare ancora i nostri occhi e ci rendano persone più belle: come rinate, nuove. Persone meno finte, più umili e più vere.

Questo è il mio augurio, forse questo è il regalo concreto che il buon Dio in questa S. Pasqua vuole donarci: la vita del Figlio per noi, la vita di figli per sempre e convintamente Suoi…

Don Cesare, che per tanti anni ha visceralmente amato questa Scuola Materna, il personale, i piccoli e le loro famiglie, interceda per noi dal cielo e ci invii la sua benedizione.

Con simpatia e gratitudine, uniti nella preghiera,

vostro don Emilio

Autore dell'articolo: admin7186